Le buone pratiche di sostenibilità di OCA

L’Unione Europea entro il 2030 ha intenzione di raggiungere importanti obiettivi in tema di sostenibilità, vediamo insieme alcuni di questi goal e cosa possiamo fare nel nostro piccolo per aiutare la nostra nazione a raggiungerli.

Sconfiggere la fame

Sai quanto cibo viene sprecato in Italia ogni anno? Ogni italiano produce circa ben 65 kg di rifiuti alimentari l’anno, 7 kg in più rispetto alla media europea!!! 

Di seguito troverai alcuni tips per cercare di ridurre il più possibile lo spreco alimentare del nostro paese:

  • tantissimi prodotti possono essere congelati per prolungarne la durata e mantenerne la freschezza. Un ottimo consiglio è quello di congelare i prodotti freschi, il pane e gli avanzi già porzionati prima che vadano a male. Potrai consumarli con tutta calma nei giorni successivi evitando gli sprechi di cibo!
  • chiedi una “doggy bag” d’asporto! Una delle maggiori cause di spreco al ristorante sono gli avanzi lasciati dai clienti. Così facendo, ridurrai gli sprechi e avrai già il cibo pronto in tavola per il giorno dopo!
  • privilegia l’acquisto di frutta e verdura di stagione direttamente dal produttore. Non essendo soggetta a lunghi tempi di trasporto e a diversi passaggi lungo la filiera della logistica, offre maggiori garanzie di freschezza e di durata. Alcuni siti dove puoi acquistare in modo rapido e sicuro sono Cortilia, Fruttaweb, Bioexpress.it e Portanatura.it per l’acquisto di frutta e verdura, oppure l’alveare che dice sì per l’acquisto del miele!
  • se ti accorgi di avere prodotti in eccesso donali a qualcuno, che sia il tuo vicino/a di casa o un amico… esistono anche tante associazioni tra cui le mense dei poveri o (per chi abita a Milano) la Fondazione Banco alimentare a cui donare il cibo che avanzi!
    Se hai un’attività, potresti avvalerti di alcune app come “To good to go” o “last minute sotto casa” per evitare lo spreco di cibo da un lato e guadagnare qualche extra!
  • ottimizza la spesa cercando di non comprare articoli che non mangerai! Tutti noi abbiamo del cibo in credenza che risulta scaduto.

Energia pulita e accessibile

Per ridurre lo spreco di energia puoi mettere in atto tantissimi accorgimenti! Vediamone alcuni insieme:

  • sostituisci le vecchie lampadine con quelle a basso consumo, durano di più e consumano meno! Consigliamo di utilizzare le lampadine a LED che nonostante abbiano un costo d’acquisto più elevato rispetto alle lampadine incandescenti, permettono di risparmiare fino all’80% di energia!
  • spegni gli apparecchi invece di lasciarli in standby, oppure attiva l’opzione “risparmio energetico”, questa ti aiuterà a risparmiare quasi metà dell’energia consumata dal tuo apparecchio elettronico! Se puoi… stacca la spina dei tuoi apparecchi elettrici durante la notte, anche da spenti continuano a consumare energia elettrica! 
  •  installa doppie finestre o rivestile con materiali isolanti così da poter abbassare i riscaldamenti e ridurre l’inquinamento. Il risparmio energetico che otterrai si aggira tra il 60% e il 70%, l’iniziale investimento sarà dunque presto ripagato!
  • qual è quella cosa che le nonne e i nonni, le mamme e i papà, hanno sempre cercato di insegnarci da piccoli? Spegnere le luci uscendo dalla stanza! Questo piccolo accorgimento se rispettato permette di evitare lo spreco di energie e di abbassare le bollette!
  •  per quanto riguarda gli elettrodomestici…cerca di ridurre il loro utilizzo e utilizzali solo a pieno carico! Tieni il frigorifero a 5°C o più e il riscaldamento a non più di 21°C!
  • utilizza il ventilatore piuttosto che l’aria condizionata, se non strettamente necessario cerca di evitare il condizionatore, ne gioverà sia l’ambiente che la tua bolletta, dato che ridurrai notevolmente il consumo energetico! Un condizionatore può arrivare a consumare 10 volte di più di un ventilatore.
  • usa il microonde per scaldare piccole porzioni di cibo, utilizzare il forno per una porzione da scaldare è un grande spreco di costo ed energia!

Città e comunità sostenibili

A proposito di vita in città e di spostamenti, potresti provare a seguire questi tips:

  • utilizza i trasporti pubblici, o fai una passeggiata! Questo fa bene al tuo corpo, aiuta l’ambiente diminuendo le emissioni e ti permetterà di osservare la città da un altro punto di vista. Pensa che un autobus carico sostituisce 40 veicoli e ti permette di evitare lo stress del traffico nelle ore di punta!
  • quando utilizzi l’auto, cerca di accelerare gradualmente, questo ti permetterà di risparmiare benzina e ridurre la produzione di anidride carbonica del tuo veicolo. Inoltre, ricordati di spegnere la macchina quando effettui brevi soste ridurrai lo spreco di carburante e aiuterai l’ambiente!
  • nella manutenzione dell’automobile controlla che le gomme siano opportunamente gonfie, in caso di battistrada usurato o se la pressione degli pneumatici non è corretta, l’efficienza di marcia del veicolo finirà con il risentirne finendo per aumentare il consumo di benzina!
  • viaggia in compagnia quando vuoi utilizzare l’automobile: è più divertente, ti permette di fare nuove amicizie e soprattutto di diminuire notevolmente l’inquinamento dell’aria! Esistono tantissime app che ti permettono di viaggiare in compagnia se non hai un amico o un collega con cui condividere l’auto, per esempio BlaBlacar, Youtrip.it e Roadsharing.
  • se hai dei bambini, goditi il servizio scuolabus se il tuo comune ne dispone… sarà anche più divertente per i tuoi figli!

Consumo e produzione responsabile

Pensa a quanti prodotti di cui non necessiti acquisti durante l’anno… che si tratti di indumenti o di cibo, spesso si tende ad acquistare senza pensare troppo! Ecco alcuni consigli per iniziare a consumare in modo responsabile evitando gli sprechi di materiale:

  • autoproduci in modo semplice, veloce ed economico i prodotti necessari (anticalcare, sapone per i piatti o per la lavastoviglie…).  Puoi ricavare detergenti ecologici e naturali utilizzando il limone, l’aceto o le bucce di arancia!
    Alcuni blog dove trovare le ricette sono: EccoVerde, Vivodibenessere e Ecocentrica;
  • sostituisci il bagnoschiuma e lo shampoo con le saponette sfuse! Queste oltre ad essere naturali, costano meno e durano più a lungo;
  • prediligi i prodotti a km 0, questo permetterà di abbattere inquinamento e sprechi, riducendo l’utilizzo dei carburanti (e le conseguenti emissioni di CO2 nell’atmosfera), imballaggi e costi!
    Prova a dare un occhio al sito “mangio a km 0”, ti mostrerà le aziende agricole vicino a casa tua!
  • preferisci soluzioni di refill (cioè l’acquisto di prodotti sfusi, utilizzando il tuo contenitore personale) sia per quanto riguarda detersivi che shampoo, molti supermercati offrono questo servizio!
  • cimentati realizzando cibo fatto in casa, saponi naturali, conserve, marmellate e tisane! Puoi trovare fantastiche ricette su diversi blog, come: Il blog della Daria, ZenStore ed Ecocentrica.
  • gli allevamenti intensivi sono una delle principali fonti dell’inquinamento delle falde acquifere e della contaminazione dell’acqua da parte di colibatteri. Inoltre, aumentano il rischio di sviluppo di malattie infettive come l’aviaria! Non acquistare da allevamenti intensivi e cerca di ridurre il consumo di carne e pesce. È importantissimo rivolgersi ad allevamenti sostenibili, come Fattoria Fontetto oppure le azienda agricole Cascina Lago scuro (Lombardia), Ciabot (Piemonte), Podere Risalso (Toscana), Pulicaro (Lazio), Pesce Luigia (Puglia).

Lotta contro il cambiamento climatico

Ogni giorno si compiono azioni che recano danno al pianeta, vogliamo parlarti di quelle che si dovrebbero evitare e come poterle sostituire con delle nuove abitudini eco-friendly!

  • quando guidi sulle strade non asfaltate cerca di farlo lentamente, eviterai di sollevare polveroni giovando alla qualità dell’aria che respiriamo. Le polveri sottili presenti nell’aria trattengono gas tossici che finiamo per respirare tutti i giorni!
  • il barbecue è una grande fonte di inquinamento dell’aria, per goderti la tua grigliata in tranquillità utilizza gas naturali, funzionano bene e gioveranno sicuramente all’ambiente e alla tua salute!!!
  • quando ti dedichi al fai da te all’aria aperta, dipingi con un pennello ed gli spray, questi dissolvendosi nell’aria aumentano il suo inquinamento; in alternativa, puoi utilizzare delle bombolette antinquinamento, ne puoi trovare diverse in commercio! Se invece devi utilizzare delle vernici, usa quelle a base di acqua e una volta utilizzate, riponi i solventi in contenitori ermetici per evitarne la dispersione nell’ambiente. 
  • per tagliare l’erba del prato utilizza una falciatrice da giardino a spinta o elettrica, non a benzina! Esistono tante valide alternative ai tagliaerba a benzina che aiuteranno a ridurre l’inquinamento dell’aria, Amazon ne è pieno! 
  • per raccogliere le foglie, invece, non usare strumenti che sollevano un sacco di polvere!!! Utilizza la scopa e il rastrello! Gioverà all’aria che ti circonda riducendo la quantità di polveri sottili nell’aria e ti aiuterà a rimanere in forma.
  • infine, vorremmo ricordarti che per salvaguardare la tua salute sarebbe meglio evitare l’attività fisica quando l’aria è troppo inquinata, le polveri sottili sono in grado di assorbire gas e vapori tossici, aumentano le concentrazioni dei gas inquinanti che raggiungono le zone più profonde del polmone.

Vita sott'acqua

Tutti sappiamo che l’acqua è il bene più prezioso di cui la terra dispone! Che sia dolce o salata, cerca di preservarla e di preservare la flora e la fauna del pianeta… bastano semplici accortezze:

  • quando butti le mascherine nella spazzatura, taglia i due elastici, spessissimo questi rifiuti finiscono in mare e gli animali rischiano di rimanere incastrati!
  • quando fai un pic-nic in spiaggia o al lago, porta con te solo materiali biodegradabili, spesso il vento rischia di far volare via i tuoi rifiuti anche se li hai accuratamente sigillati, utilizzando solo contenitori o sacchetti biodegradabili anche se il vento dovesse giocarti un brutto scherzo, non inquinerai le spiagge e i mari!
  • evita di lasciar scorrere l’acqua corrente della doccia mentre ti insaponi, questo è uno dei maggiori sprechi che viene fatto nelle nostre case! Pensa che per ogni minuto di doccia si consumano circa 15-16 litri d’acqua.
  • prendi parte alle pulizie delle spiagge! Le associazioni che si occupano della salvaguardia degli oceani spesso organizzano delle giornate in cui passare il tempo tra amici aiutando il pianeta.
  • utilizza le bottiglie in vetro per il consumo domestico, oppure installa i filtri anticalcare ai rubinetti di casa, questo ti permetterà di risparmiare tantissimo. Sai che più della metà del prezzo che paghi per una bottiglia d’acqua è costituito dall’imballaggio?
  • utilizza la borraccia al posto delle bottigliette in plastica quando esci di casa, ne puoi trovare diverse in commercio! Alcuni dei siti più consigliati sono 24Bottles e Chilly’s.

Vita sulla terra

Il mondo sta risentendo sempre di più dell’inquinamento che lo circonda, cerca di ridurre al minimo i rifiuti, non è difficile! Ecco alcuni consigli:

  • scegli i pannolini lavabili, quelli usa e getta producono circa il 15% dei rifiuti non riciclabili! Inoltre, sono costosi e irritano la pelle dei bimbi. Li puoi acquistare facilmente su Mom on the go e Lillydoo;
  • scopri il vintage! Esistono tantissimi capi di abbigliamento che possono essere anche più belli di quelli venduti dalle aziende del fast fashion! Sarebbe sufficiente utilizzare per 9 mesi un indumento second hand per diminuire il suo impatto del 20% – 30% sull’effetto serra, sulle risorse acquifere e sul sistema rifiuti;
  • utilizza le shopper di stoffa (cotone, bamboo…) al posto dei sacchetti di plastica ogni volta che vai a fare la spesa o shopping, insomma… scegli imballaggi e contenitori da riutilizzare. E quando non è possibile riciclali nel modo adeguato.
  • acquista beni alimentari NON imballati (specie frutta e verdura), è possibile farlo presso i mercati cittadini. Questi prodotti, oltre a permettere un minor spreco di materiali plastici, sono meno lavorati, e dunque più sani, dei prodotti che si trovano in vendita nella GDO (grande distribuzione organizzata);
  • se fumi non disperdere i mozziconi nell’ambiente… ogni anno vengono disperse nell’ambiente globale circa 4,5 tonnellate di sigarette.

Are you ready for OCA?

Stiamo per lanciare il kick off di OCA con l’anteprima “City Pixel by OCA”, le prime 8 saracinesche aumentate di Milano saranno presentate alla nostra community!

Vuoi giocare con noi e partecipare all’inaugurazione di OCA ed essere aggiornato su tutto il progetto?

 

Iscriviti qui!